Venezia Misteriosa

Sparkling shades of Venice

 

Scopri i prodotti

Il Palazzo maledetto di Venezia

Sapreste dire qual è il luogo più inquietante di Venezia?

Molti risponderebbero il celebre Ponte dei Sospiri, in realtà non è così, il primato di palazzo maledetto spetta a Ca’ Dario, un palazzo in stile rinascimentale veneziano affacciato su Canal Grande, tristemente noto per la maledizione che sembra gravare su di esso: dal 1487, quando fu costruito, tutti i suoi proprietari sono morti in modo inspiegabile.

Sembra che l’ultima vittima di questa maledizione si stato John Entwistle, il famoso bassista dei The Who. Nel 2002, quando è morto all’improvviso, John aveva appena preso in affitto Ca’ Dario.

Posizione: Campiello Barbaro 352, 30123 Venezia

Libreria Acqua Alta

A Venezia si trova una libreria decisamente insolita, diventata un’attrazione turistica e considerata una delle più belle librerie al mondo.

Per raggiungerla dovrete allontanarvi dalle calli più battute e proseguire poco oltre la Chiesa di Santa Maria Formosa. La particolarità di questo luogo incantato è la presenza di un canale che, appena cresce il livello della laguna, fa scivolare le acque nei locali della libreria. Il proprietario ha ricreato un ambiente con arredi galleggianti o a prova di infiltrazioni.

I libri sono collocati sulla gondola all’ ingresso, su una vecchia barca o in una vasca da bagno, ma le sorprese non sono finite qui, troverete anche una scala fatta di vecchi volumi per guardare oltre il muro di recinzione, che si affaccia su un canale. Decisamente un luogo incantato da non perdere.

Posizione: Calle Lunga Santa Maria Formosa, 5176b, 30122 Venezia, Italia

Il Labirinto Borges

Non tutti sanno che a Venezia c’è un labirinto, un vero e proprio percorso fatto di siepi e realizzato con oltre 3000 piante di bosso, che rendono difficile ritrovare la strada.

È stato realizzato sull’Isola di San Giorgio Maggiore, e ci si può arrivare con un breve tragitto in Vaporetto partendo da Piazza San Marco.

È dedicato a Jorge Luis Borges, che era molto legato alla Serenissima. L’idea del labirinto è ispirata alla poetica dell’autore argentino che utilizzava spesso quest’immagine per rappresentare la complessità del mondo e la difficoltà dell’uomo a trovare la propria strada. Lungo il percorso ci sono una serie di oggetti che rappresentano i simboli cari a Borges: un bastone, gli specchi, la clessidra, la sabbia, la tigre ed un enorme punto interrogativo.
Troverete l’uscita?

Posizione: Isola di San Giorgio Maggiore, 30133 Venezia, Italia

 

Alla fine di questi itinerari potrete godervi il meritato relax sorseggiando Corte delle Calli nella magica atmosfera di Venezia.

Accedendo a questo sito, accetti la nostra privacy and cookie policy.